Rohesia: identità territoriale, senza compromessi

L’anno di produzione del Rohesia è stato un battesimo che ha regalato grandi soddisfazioni. Il nuovo rosato - prodotto dalle stesse uve che costituiscono il cuore del Teresa Manara Negroamaro - è solo alla sua seconda vendemmia, eppure si lascia già riconoscere. Complice il riscontro più che positivo dell'inizio, dovuto all'identità di un vino che non lascia margine a compromessi né si snatura per seguire gli orientamenti dettati dal mercato del momento.

Continua